ASSOCIAZIONE CULTURALE NON A SCOPO DI LUCRO PER PROMUOVERE I PRODOTTI DELL’ECCELENZA ITALIANA NEL MONDO.

Quando si parla di Made in Italy, si parla esclusivamente di prodotti italiani, dove la parola d’ordine è qualità.

Il Made in Italy, infatti, è da sempre il marchio più richiesto in diversi settori, sia nella nostra penisola che all’estero. Gli scambi internazionali e il rapporto di import-export, rappresentano una parte significativa dell’attività economica globale, a cui partecipa anche il Bel Paese.

Sono molti di conseguenza i prodotti italiani esportati all’estero, così come sono molti i settori nei quali il Made in Italy è indubbiamente il marchio più richiesto. Questo, non solo dà visibilità al nostro Paese ma, pur esistendo nazioni con un livello di industrializzazione decisamente più sviluppato e più avanguardistico del nostro, lo rende comunque degno di nota nel panorama economico mondiale.

L’Italia esporta da molto tempo un’ampia varietà di prodotti, principalmente in settori come la meccanica, la moda, l’alimentazione, l’edilizia e l’arredamento. Ciò che ci rende unici, è il fatto di ricevere richieste di prodotti non solo industriali ma anche artigianali. Infatti il punto di forza del Made in Italy è indubbiamente il processo di produzione, accurato e attento, che si cela dietro la realizzazione del singolo prodotto. Inoltre, altri pregi che giustificano la richiesta dei prodotti italiani all’estero, sono la creatività, lo stile, la qualità dei materiali, l’innovazione.

I mercati sui quali il Made in Italy è maggiormente richiesto sono quelli dei paesi dell’Unione Europea e dell’America, anche se, ultimamente, si stanno facendo sotto anche Asia – basti pensare alla Cina – e Africa.

VOI DOVRETE PRODURRE E SPEDIRE DEI PRODOTTI DI QUALITÀ,
NOI CI OCCUPEREMO DI TUTTO IL RESTO.

Se hai dei prodotti del Made in Italy artigianali e di prestigio, il nostro staff è in grado di promuoverli nel web ed aiutarti a farli conoscere nel migliore dei modi promuovendoli e creando contatti internazionali.

Altro vantaggio voi inserite i dati come Venditore e i vostri prodotti in italiano e tutto viene tradotto in tantissime lingue.

IT Identità Italia si prefigge come scopo di digitalizzare le eccellenze italiane e la loro identità:

Il problema è storico. A differenza di quanto si può immaginare, il marchio “made in Italy” non è nato a tutela dei prodotti italiani ma con l’intento opposto. Agli inizi degli anni Sessanta infatti alcuni Paesi europei, tra cui Germania, Francia e l’Inghilterra, inserivano il marchio “made in Italy” per difendere i propri prodotti rispetto a quelli stranieri e indicare quindi con un’etichetta quali fossero quelli che il consumatore avrebbe dovuto evitare d’acquistare.

Questa cartina visualizza le visite dell’ultima settimana in base ai paesi.

Con il passare del tempo i produttori italiani sono riusciti a trasformare questo isolamento in opportunità. Quello che all’inizio è nato come un handicap, si è poi rivelata essere una fortuna grazie alla quale l’Italia ne è uscita con un’identità ben precisa, diventando simbolo di artigianalità, creatività e qualità.

Nonostante alcuni prodotti molto famosi, i beni a marchio Made in Italy sono eccellenze della produzione italiana che restano rare gemme poco conosciute anche a livello nazionale, tanto che IT Identità Italia quest’anno ha deciso di sostenerle offrendo loro un’importante vetrina.

Al centro dell’idea ci sono due idee principali per il made in Italy: l’internazionalizzazione e la digitalizzazione delle imprese tipiche. Inoltre uno degli obiettivi principali è riuscire a fondere le esigenze dei giovani, che cercano di inserirsi nel mondo del lavoro e le esigenze delle imprese, che hanno bisogno di nuove idee e nuove soluzioni per rinnovare il proprio modo di produrre, anche se per esempio l’idea di far entrare le startup all’interno delle PMI per aiutare le eccellenze italiane a recuperare competitività era già in mente da molto.

Come valorizzare il potenziale di queste realtà così ambite, così ricercate all’estero ma purtroppo così poco accessibili a causa di una debole presenza sul web. L’opportunità non ha un valore basso: basta pensare che fra tanti milioni di prodotti commercializzati nel mondo, sono circa 250 quelli che provengono dall’Italia e che detengono la prima posizione nell’export mondiale, con oltre 4.500 aziende italiane che li producono protagoniste di questo primato. Sono inoltre 347 i prodotti italiani che detengono la seconda posizione nell’export mondiale, e che sono 387 quelli che detengono invece la terza posizione.

Nel complesso, comunque, attualmente la domanda mondale di prodotti Made in Italy sta crescendo di circa il 4% e in questo contesto si colloca strategico il ruolo dell’eCommerce: il commercio elettronico, infatti, sta avendo in Italia un netto andamento in controtendenza rispetto all’economia in generale con segnali positivi soprattutto per le PMI, le quali registrato con l’eCommerce un incremento di fatturato medio di oltre il 60% grazie, soprattutto, a clienti stranieri.

CONTATTAMI

Ciao sono Sheila scrivimi e ti rispondo appena possibile. Grazie e ciao

Sending

Questo shop è in modalità test — gli ordini non saranno evasi. Ignora

or

Log in with your credentials

Forgot your details?